Loreto, l’altra metà di Nazaret

Loreto, l’altra metà di Nazaret

La storia, gli studi, la tradizione e l’arte relativi a un santuario unico, che dal XV al XX secolo sostituì la Terra Santa come meta di pellegrinaggio. Il volume del cappuccino Giuseppe Santarelli presentato a Loreto con la partecipazione del Vescovo della città della Galilea


Secondo la tradizione, la Santa Casa di Loreto è parte dell’abitazione nazaretana della Vergine. Nel 1291, quando i crociati furono espulsi definitivamente dalla Palestina, la porzione in muratura della casa, per essere salvata dalla distruzione, fu trasportata nell’antica Illiria e poi, nel 1294, a Loreto. La tradizione popolare attribuisce all’opera degli angeli questo trasporto, mentre gli studiosi propendono per l’iniziativa ad opera di una nobile famiglia di origine bizantina. 

Il volume Loreto. L’altra metà di Nazaret, opera del sacerdote cappuccino Giuseppe Santarelli, direttore della Congregazione Universale della Santa Casa di Loreto, documenta questa storia con immagini, approfondimenti e curiosità. 

A presentare il libro, edito da Edizioni Terra Santa, saranno monsignor Giovanni Tonucci, arcivescovo Delegato pontificio di Loreto, e il vescovo di Nazaret monsignor Giacinto-Boulos Marcuzzo. L’appuntamento è proprio a Loreto, in Sala Pomarancio, martedì 14 giugno alle 18. Sarà presente l’autore. 

Condividi
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Novità Edizioni Terra Santa

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19
Mille e un Marocco
Letizia Gardin

Mille e un Marocco

Mangia Viaggia Ama nel Paese più colorato del mondo